Linux

Da LugMan TNG.

Linux è un kernel... tutto il resto è storia

TUX, il pinguino logo ufficiale del Kernel Linux: si narra che sia l'animale preferito di Linus Torvalds.
Linus Torvalds, padre di Linux.

Linux è un clone del sistema operativo Unix, riscritto completamente da Linus Torvalds con l'assistenza di un solido gruppo di hackers. Il sistema è completamente libero, gratuito e soprattutto OpenSource! Ciò vuol dire che chiunque può non solo scaricare ed installare liberamente Linux, ma può anche leggere e modificare il codice del sistema apportando migliorie ad ogni livello del kernel stesso!

Ciò potrebbe però far pensare che i vantaggi derivanti da Linux siano una esclusiva di pochi eletti Programmatori/Hacker/Tecnici, ma così non è. Per esempio il fato che il codice sia sorgente e, quindi, ricompilabile liberamente da chiunque, rende Linux un sistema performante ed altamente ottimizzato per il computer sul quale deve essere eseguito. Vantaggi derivati dalla distribuzione dei sorgenti sono anche la (relativamente) "facile" portabilità su architetture differenti; alcuni esempi di architetture già supportate, oltre ai tipici computer di uso domestico (i386, detti Intel compatibili), sono Compaq Alpha AXP, Sun SPARC & UltraSPARC, Motorola 68000, PowerPC, ARM, Hitachi SuperH, IBM S/390, MIPS, HP PA-RISC, Intel IA-64, DEC VAX, AMD x86-64, AXIS CRIS, Renesas M32R, Atmel AVR32 e tantissimi altri; si consideri infatti che grazie al progetto µClinux, Linux è oggi probabilmente il sistema più diffuso nei sistemi embedded ossia PDA, Router, sistemi di controllo industriali.

Linux è distribuito sotto licenza GNU/GPL versione 2 la quale permette la libera copia e diffusione del codice sorgente e dei binari (codice eseguibile) e nell'eventualità che il codice venga modificato senza aggiungere componenti radicalmente nuove, queste modifiche devono essere rilasciate sotto la medesima licenza.

Il kernel originale (chiamato Vanilla) è scaricabile all'indirizzo www.kernel.org. Oltre al kernel vi è poi un enorme corredo di programmi che raggruppati insieme e redistribuiti danno vita alle cosidette distribuzioni, le quali possono essere anche commerciali (e quindi a pagamento) soprattutto se offrono particolari servizi di assistenza o amministrazione. Le distribuzioni per uso personale sono comunque tutte gratuite e liberamente scaricabili. Alcuni esempi sono:

Ubuntu

SuSE

Red Hat/Fedora

Mandriva

Debian

SlackWare

Gentoo

Arch Linux

Ulteriori informazioni, curiosità e link utili:

The Linux Documentation Project

Appunti di Informatica Libera

Linux su Wikipedia